deodorante all’arancia e decorazioni di Natale

Ecco le istruzioni per fare il arance-decorative:
Ingredienti:
un’arancia di media grandezza
uno spillo
chiodi di garofano
cannella in polvere
un sacchetto di carta
Preparazione
Prendete l’arancia, lavatela e asciugatela bene. Poi fate dei buchetti con uno spillo e man mano inserite i chiodi di garofano. Potete metterli a caso oppure seguire un disegno.
Una volta coperta l’arancia passatela in un piatto pieno di cannella in polvere e rigiratela. Mettete l’arancia in un sacchetto di carta e fatela riposare per un mese.
Usate l’arancia come decorazione, ad esempio potete metterla su un letto di stecche di cannella oppure in un vasetto con della paglia, o decorarla con del nastro.
Ott 13, 2017 - Senza categoria    No Comments

Come coltivare il muschio in casa

coltivare muschio

Quando si pensa al muschio la prima cosa che viene in mente è il Presepe, del quale il muschio è un elemento imprescindibile. Per procurarsi il muschio non bisogna per forza recarsi nel bosco, si può anche coltivare. Infatti, forse non tutti sanno che si può propagare per riproduzione vegetativa, una tecnica non troppo complicata che può essere facilmente realizzata con pochi materiali.

Il muschio non serve solo per fare il Presepe: è utilizzato nella coltivazione di altre piante per trattenere l’umidità, nella coltivazione dei bonsai per aiutare lo sviluppo delle radici delle piantine e anche per valutare lo stato di umidità del terreno. Al mondo esistono più di 23.000 specie di muschi, delle piante che non hanno radici e che per svilupparsi prendono acqua e sali minerali tramite la parte aerea e, per questo, hanno bisogno di un elevato tasso di umidità.

Per coltivare il muschio e, quindi per propagarlo per riproduzione vegetativa, bisogna procurarsi un sottovaso di terracotta, del lapillo vulcanico o della ghiaia d fiume a grana fine, della spugna, delle garze del terriccio e un po’ di muschio.

Procuratevi un sottovaso di argilla profondo e foratelo con un trapano a punta di diamante in modo da permettere ai fori di drenate l’acqua; dopodiché riempite i fori con del materiale drenante, come ad esempio la spugna, in modo da impedire al substrato di fuoriuscire o di intasare le aperture. Riempite il sottovaso con il lapillo, da preferire rispetto alla ghiaia perché più poroso.

Stendeteci sopra due fogli di garza che serviranno al momento del trasferimento del muschio una volta che si sarà formato; distribuite uno strato di terreno argilloso e poi sistemate il muschio, ovviamente in fase vegetativa, cioè verde. Nebulizzate quotidianamente con acqua distillata o poco calcarea. Quando il muschio sarà cresciuto potete trasferirlo altrove sollevando semplicemente la garza.

Ago 11, 2017 - fai da te, TUTORIAL    No Comments

USO ALTERNATIVO DELL’ALCOL

 
 
Spruzzate l’alcol su materasso e lasciate asciugare per eliminare gli acari
Se l’ombretto si rompe, spruzzate un po’ di alcol e mescolate con un dito. Nel giro di poche ore sarà come nuovo
Spruzzate l’alcol nelle scarpe per eliminare il cattivo odore
Spruzzatelo sulla suola e successivamente indossate delle calze spesse per allargare le scarpe strette
L’alcol è ottimo per pulire gli occhiali
Aggiungete 10 gocce di olio essenziale a mezza tazza di alcol per ottenere un deodorante per ambienti
L’alcol tiene lontani i moscerini, basta spruzzarne un po’ nell’aria
Immergete nell’alcol un oggetto sporco di colla per eliminarla e farlo smettere di essere appiccicosa
Mescolate tre parti di alcol con una di gel all’aloe vera per ottenere un igienizzante per le mani
L’alcol è molto efficace contro l’herpes
Strofinate l’alcol sui capelli e lasciatelo in posa 2o minuti in caso di pidocchi
Mettete su un batuffolo di cotone alcol e aceto e usatelo per pulire le orecchie al meglio
Immergete spazzole e pennelli nell’alcol per 30 minuti per igienizzarli e pulirli al meglio
Pulite con l’alcol le zone del corpo più soggette a sudorazione per evitare gli aloni sui vestiti
Sfregate dell’acol sulla pelle nelle zone in cui sentite dolori articolari per avere sollievo
Alcol etilico denaturato
Lug 27, 2017 - animali, fai da te, TUTORIAL    No Comments

Un gatto pestifero e piantine grasse

Se anche voi avete un gatto che “tormenta” le piante (ha portato un pezzettino di pianta grassa con tanto di spine nella doccia, non vi dico con che risultato…) vi conviene fare come ho fatto io.
Ho preso un bottiglione di plastica, ho eliminato il fondo e la parte alta del tappo e l’ho infilato nel vaso.
Ora la pianta è protetta, tipo serra, e si può annaffiare dall’alto.
A prova di gatto (spero).
20072017748 20072017749 20072017747

Lug 7, 2017 - lana, maglia, TUTORIAL    No Comments

Ho fatto un esperimento di un punto ai ferri

curva
Sicuramente non ho inventato nulla di nuovo, comunque vi spiego come ho fatto.
La foto è brutta perché il campione è da perfezionare, voi potete aumentare i punti e i numeri dei ferri da fare. Potete continuare ripetendo i moduli e fare un lavoro circolare o alternarli e fare delle onde.
I moduli sono composti da 15 maglie (ovviamente voi potete modificare il numero delle maglie).
1 ferro) 15 maglie a dritto

2) 15 maglie a rovescio

3) 10 maglie a dritto, lasciando sul ferro sinistro 5 maglie senza farle, girare il lavoro

4) Passare una maglia senza farla, 9 maglie a rovescio

5) 5 maglie a dritto, lasciando sul ferro sinistro 10 maglie senza farle, girare il lavoro

6)  Passare una maglia senza farla, 4 maglie a rovescio

7) 15 maglie a rovescio

8) 15 maglie a diritto

9) 10 maglie a rovescio, lasciando sul ferro sinistro 5 maglie senza farle, girare il lavoro

10)  Passare una maglia senza farla, 9 maglie a dritto

11) 5 maglie a rovescio, lasciando sul ferro sinistro 10 maglie senza farle, girare il lavoro

12) Passare una maglia senza farla, 4 maglie a diritto.
Ripetere dal ferro 1 al ferro 12 per fare un lavoro circolare.
Volendo fare un lavoro a onde dopo un numero a piacere di moduli, ottenuta la curva desiderata  non fare il ferro 8 per invertire il lavoro.
Buon lavoro da Strampalaura!

 

 

 

 

Pagine:1234567...85»