Browsing "TUTORIAL"
Gen 3, 2013 - lana, maglia, tricottare, TUTORIAL    No Comments

Lavorare a maglia: la maglia tubolare

La maglia tubolare, detta anche maglia doppia, un tipo di maglia che richiede un lavoro diverso rispetto al solito, ed anche un diverso modo di chiuderla.

La maglia tubulare è detta così perché presenta un piccolo passaggio all’interno, dove poter mettere un nastrino o un elastico. Bene, armatevi di pazienza e diamo inizio alla spiegazione del lavoro a maglia tubolare.

L’avvio della maglia tubolare si usa principalmente per i punti a coste 1/1 e 2/2.  Iniziamo con il nostro lavoro a maglia tubolare e buon lavoro!!!

  • Con un filo di un colore diverso rispetto a quello che utilizzerete per il lavoro avviate, ma con un uguale spessore, nel modo più semplice, la metà più 1 delle maglie che vi occorrono.
  • Dopo aver avviato le maglie, dovrete iniziare il primo ferro usando il filo che avete scelto per il lavoro, eseguendo una maglia dritta, riportate poi il filo sul davanti del lavoro e fate un gettato (portando il filo sul ferro destro verso l’esterno).

Lavorare la maglia successiva a dritto, fare di nuovo un gettato e così via per tutto il ferro. Si avrà alla fine un numero di maglie raddoppiato

  • Nel secondo ferro, quello di ritorno, passerete le maglie a rovescio senza lavorarle, portando il filo sul dietro del lavoro.
  • Dopo avere passato la maglia rovescia, riportare il filo sul dietro del lavoro e lavorare a dritto i gettati del giro precedente.
  • Ripetere per alcuni ferri, poi proseguire lavorando a coste. Ultimato il lavoro sfilate il filo di colore diverso.

Chiusura maglia tubolare

Il lavoro a maglia tubolare necessita di una chiusura un po’ particolare. chiudere con due ferri è il modo più semplice.

  • Innanzitutto vi servirà un grosso ago da lana con la punta arrotondata. Dopo che avrete terminato l’ultimo ferro a maglia tubolare, dovrete tagliare il filo per una lunghezza adatta per chiudere tutte le maglie. Sfilate dal ferro la maglia, che si dividerà automaticamente in due parti: inserite ognuna
  • delle due parti su di un ferro.
  • Da una parte avrai tutte le maglie al diritto e dall’altra parte quelle a rovescio. Adesso dovrete infilare il filo di lana e lasciare cadere la maglia dal ferro, com’è illustrato nella quarta figura.
  • Dopodiché bisognerà infilare l’ago nelle prime due maglie del ferro dietro, entrando nella maglia da dove è entrato il filo dall’esterno ed uscendo nella maglia accanto dall’interno, lasciandole cadere dal ferro tutte e due. Seguite lo schema della quinta figura.
  • Successivamente, ritornate sul ferro davanti: entra con l’ago dall’esterno nella prima maglia (quella caduta dal ferro) e dall’interno nella maglia accanto, lasciandola poi cadere dal ferro, com’è chiaramente illustrato nella sesta immagine.
  • Infine, ritornate nel ferro dietro, entrate dall’esterno nella maglia appena caduta dal ferro precedente ed uscite dall’interno nella maglia sul ferro, lasciandola cadere a sua volta.

Ripetere l’operazione fino alla fine del ferro.

PICCOLE COCCINELLE CRESCONO

 

 

Coccinelle per i piedini più piccoli

LadyBug Booties ©Cristiana Brenna

Minuscolissime le scarpine per i piedini minuscolissimi dei bimbi prematuri disegnate da Cristana Brenna. Le ha create per Cuore di Maglia, che raccoglie micro indumenti e micro sacchi nanna caldi e morbidi da donare alle unità di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale. Se volete realizzare queste scarpine il modello è disponibile per il download gratuito da Ravelry: realizzatene almeno un paio da spedire all’associazione, che si occuperà di recapitarle ai reparti bisognosi.

pesce ma non ai ferri

Pesciolini all’uncinetto

Scritto da in Schemi: Knit&Crochet

pesci all'uncinetto

Pesci baciatori, foto dal blog libellulanera

Girando sul web, ho trovato il modello in italiano di questi graziosi pesciolini all’uncinetto, perfetti per decorare tavole, borse e accessori estivi. Sono molto semplici e si realizzano in pochissimo tempo con gli avanzi di filato che abbiamo in casa.
Fate attenzione, prima di iniziare a lavorare, a leggere il glossario, dal momento che l’autrice del modello scrive in italiano, usando però abbreviazioni inglesi. Approfittatene per familiarizzarvi con queste sigle, utilissime per leggere poi modelli americani (l’uncinetto inglese usa abbreviazioni diverse).

Giu 21, 2012 - lana, TUTORIAL    No Comments

pon pon alla … forchetta

pon pon 1.jpgpon pon 2.jpgpon pon 3.jpgpon pon 4.jpg

 

Ecco come fare un piccolo pon pon in pochi minuti.

Occorrente: forchetta, lana, forbici, ago, filo.

Arrotolare la lana attorno ai rebbi della forchetta.

Cucire al centro.

Estrarre e tagliare i lati facendo attenzione.

Ecco, è nato un piccolo e tenero pon pon.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine:«123456789...16»