Browsing "tricot"

punto campione

campione

Ciao a tutte le persone interessate a creare cose un poco fuori dal solito, ho fatto un campione di un punto che potrebbe andare bene come sciarpa, bordo, o altre vostre idee.

Il campione è formato da 46 maglie ma 8 maglie sono la parte destra come base liscia, perciò non contatela, vi spiego su 38 maglie.

Il punto è punto legaccio, cioè tutti punti dritti sia sul ferro pari che dispari.

Ho fatto 2 ferri a punto legaccio,

poi 2 punti, chiudo 10 maglie, 2 punti, chiudo 10 maglie, 2 punti, chiudo 10 maglie, 2 punti.

2 punti, monto su 10 maglie, 2 punti, monto 10 maglie, 2 punti, monto 10 maglie, 2 punti.

E continuo così…

 

 

 

 

 

Lineecurve ed il suo post sul riciclo della SETTIMANA EUROPEA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI

Il suo blog con le regole
http://lelineecurve.blogspot.it/2013/11/tante-idee-per-un-riciclo-4-anno.html

e la mia idea riciclona, una delle millemila che ho fatto.

Questa la dedico a Gabriella Lineecurve con affetto, una collana di cartoncino ondulato riciclato (quello dei biscotti per intenderci) e filo ad uncinetto, tutto qui…

Gabriella non chiedermi i biscotti, troppo tardi… 0611201313360.jpg

 
Ott 10, 2013 - maglia, tricot    No Comments

OPERE NON CONCLUSE

La sciarpa non finita di Frankie Morello

Frankie Morello Uomo AI 11-12 – Foto Imax Tree

E’ iniziata la settimana della moda maschile 2011-12 a Milano. E con somma gioia vi anticipo che il prossimo autunno-inverno avremo tantissimo tricot anche per i nostri uomini. Una delle prime cose che mi ha colpito però, in questo week end di sfilate, è la sciarpa “non finita” di Frankie Morello. Semplicemente geniale e divertentissima! Un’idea spassosa da copiare!

Frankie Morello Uomo AI 11-12 – Foto Imax Tree

I due stilisti italiani sono anche andati oltre, con il cappellino e il golf con i ferri ancora infilati, ma forse è troppo anche per noi magliste pazze…

Set 26, 2013 - tricot    No Comments

spugnette tricot

“Spugnette” a maglia per la cucina

I dishcloth sono molto in voga tra le knitter d’oltreoceano. Sono semplici quadrati di cotone un po’ spesso e molto assorbente che possono essere usati come spugnetta per la cucina. Sono un progetto economico, facile da realizzare anche per una principiante, che può fungere da imparaticcio per un nuovo punto e facile da portarsi dietro in borsa quando abbiamo in programma code e attese da riempire.

©KnitPicks

KnitPicks ha recentemente pubblicato sul suo sito una raccolta di schemi per queste “spugnette” ai ferri scaricabili gratuitamente. La serie parte da un dishcloth semplice, senza decorazioni, che può rappresentare sia il primo di una serie di lavori per le principianti che il campione sulla cui base produrre una serie di decorazioni personalizzate per le più esperte. Gli altri della serie presentano invece delle vignette ottenute alternando dritto e rovescio: dei coniglietti, il simbolo del riciclo (quanto mai adatto a queste spugnette amiche dell’ambiente, soprattutto se scegliere di realizzarle con un filato bio), un uccellino che ricorda tanto quelli di Angry Birds, un dinosauro pattinatore, Pac-Man e, infine, un mostro mangiadisordine. Tutti questi dishcloth sono lavorati in Dishie, il nuovo cotone specifico per dishcloths di KnitPicks, ma anche senza acquistare questo filato potete realizzare i vostri dishcloths con qualsiasi cotone resitente e ben ritorto di pari peso.

E se poi non sapete che farvene delle spugnette, perché non realizzare i quadrati in un cotone più caldo e morbido o in lana, unirli con una cucitura o un raccordo all’uncinetto e trasfrmarli in una confortevole copertina? oppure usarle come spugnette per la pulizia del viso?

Set 5, 2013 - tricot, tricottare, TUTORIAL    No Comments

UNA ROSA PORTAMONETE

Un gomitolo uno schema: portamonete a forma di rosa

Scritto da

Inizia finalmente il caldo, sbocciano le rose e viene voglia di ispirarsi alla natura anche nei propri accessori. Ecco quindi un piccolo schema di Giuliano Marelli per creare un portamonete, una borsetta o anche un portacellulare un po’ fru fru, a forma di rosa.

Occorrente:
1 gomitolo di cotone o lana
1 uncinetto n. 2,50 e una n. 3

Punti utilizzati
:

Catenella, avvio del lavoro in tondo, maglia bassissima, maglia bassa, mezza maglia alta, maglia alta

Portamonete a rosa di Giuliano Marelli

Portamonete a rosa di Giuliano Marelli

Pannello anteriore e panello posteriore si lavorano allo stesso modo
Con l’uncinetto avviare 4 catenelle, chiudere a cerchio con una maglia bassissima nell’ultima catenella dall’uncinetto (avvio in tondo). Nel cerchio lavorare,

1° giro: 3 catenelle (sostituiscono la 1a maglia alta) e 9 maglie alte, 1 maglia bassissima nella 3a catenella di avvio del giro.
2° giro: 3 catenelle, 1 maglia alta nella stessa maglia di avvio, 2 maglie alte in ciascuna delle 9 maglie seguenti.

3° giro: 3 catenelle, *2 maglie alte nella maglia seguente, 1 maglia alta nella maglia seguente*. Ripetere da * a * per 9 volte; 2 maglie alte nell’ultima maglia, 1 maglia bassissima nella 1a maglia.

4° giro: 3 catenelle, *2 maglie alte in ciascuna delle 2 maglie seguenti, 1 maglia alta nella maglia seguente*, ripetere da * a * per 9 volte; lavorare 2 maglie alte nelle ultime 2 maglie, 1 maglia bassissima nella 1a maglia.

5° giro: 3 catenelle, *2 maglie alte nella maglia seguente, 1 maglia lata in ciascuna delle 2 maglie seguenti*, ripetere da * a * per 16 volte; 2 maglie alte nell’ultima maglia.

6° giro: 3 catenelle, *2 maglie alte nella maglia seguente, 1 maglia lata in ciascuna delle maglie seguenti*, ripetere da * a * per 22 volte. Totale 89 maglie; Sospendere il lavoro.

Rosa
Con l’uncinetto n. 3 avviare 6 catenelle, chiudere a cerchio con una maglia bassissima nell’ultima catenella dall’uncinetto (avvio in tondo). Nel cerchio lavorare,

1° giro: 3 catenelle (=1 maglia alta) e 17 maglie alte;

2° giro: 1 maglia bassa nella 1a maglia, *5 catenelle, saltare 2 maglie, 1 maglia bassa nella maglia seguente*, ripetere da * a * per 5 volte; 5 catenelle, saltare 2 maglie, 1 maglia bassissima nella 1a maglia.

3° giro: in ciascuno dei 6 archi creati nel giro precedente con le catenelle, lavorare un petalo A (1 maglia bassa, 1 mezza maglia alta, 2 maglie alte, 1 mezza maglia alta e 1 maglia bassa); 1 maglia bassissima nella 1a maglia.

4° giro: 1 maglia bassa nella 1a maglia del 2° giro sottostante, *6 catenelle dietro le maglie del petalo seguente lavorando 1 maglia alta in rilievo presa dietro intorno alla colonnina della maglia alta del 2° giro sottostante*, ripetere da * a * per 5 volte; 6 catenelle, 1 maglia bassissima nella 1a maglia.

5° giro
: in ciascuno dei 6 archetti creati nel giro precedente lavorare un petalo B (=1 maglia bassa, 1 mezza maglia alta, 4 maglie alte, 1 mezza maglia alta e 1 maglia bassa); 1 maglia bassissima nella 1a maglia.

6° giro: 1 maglia bassa nella 1a maglia del 2° giro sottostante, * 7 catenelle dietro le magli del petalo seguente lavorando 1 maglia alta in rilievo presa dietro intorno alla colonnina della maglia alta del 2° giro sottostante*, ripetere da * a * per 5 volte; 7 catenelle, 1 maglia bassissima nella 1a maglia.

7° giro
: in ciascuno dei 6 archetti lavorare un petalo C (= 1 maglia bassa, 1 mezza maglia alta, 6 maglie alte, 1 mezza maglia lata e 1 maglia bassa); 1 maglia bassissima nella 1a maglia; spezzare il filo.


Confezione

Applicare la rosa al centro di uno dei pannelli cucendo con piccoli punti solo il rovescio dei petali più esterni alle maglia sottostanti.
Con diritto contro diritto unire il margine dei pannelli lasciando libero, per l’apertura, un arco di 12 cm circa, rivoltare il sacchetto.
Eseguire un laccetto ai lati dell’apertura, al centro di ciascun pannello: puntare l’uncinetto al centro dell’arco, fissare il filo con 1 maglia bassissima e lavorare 26 catenelle; spezzare e fissare il filo. Per la tracolla preparare un cordoncino ci 300 cm; fissare le volute con un nodo alle estremità e applicate i nodi ai lati dell’apertura, sul rovescio del lavoro in corrispondenza delle cuciture.

Giuliano Marelli

 

 

 

Ago 22, 2013 - maglia, moda, tricot, tricottare, TUTORIAL    No Comments

MAGLIA FACILE

 
 

La nuova maglia di Giuliano Marelli

Scritto da in Schemi: Knit&Crochet

filitaly 2009-001

Facilissima, senza aumenti e diminuzioni, ecco la nuova creazione di Giuliano Marelli, dal suo concept nuova maglia: capi senza tempo realizzati con moduli quadrati e rettangolari, ideali anche per le principianti.

Il modello che Marelli ci regala è realizzato con Manu, uno dei filati tecnici di Filitaly-Lab, un brand di cui parleremo a lungo presto.

MODELLO 2009/001 – FILITALY-LAB

Filato: Manu col. 811 (gr. 150 ca), col. 1310 (gr. 150 ca.), col. 1315. (gr. 150).
Ferri: n. 7
Ago da lana con punta arrotondata
Taglia
: 44-46

Campione: 10×10, rasata: 9,5 maglie 15 ferri
Difficoltà: facile
Con i ferri: maglia rasata diritto, costa 2/2, maglia legaccio.
Con l’ago: punto maglia per l’unione delle maglie.

Sciarpa, davanti sinistro e manica sinistra:
si lavora in un pezzo unico iniziando dal margine corto della sciarpa. Con il colore grigio avviare 50 maglie e, per il bordino, lavorare 4 ferri a maglia legaccio, pari a cm 2,5. Proseguire a maglia rasata diritto, eseguendo ai lati 3 maglie a maglia legaccio; lavorare 4 ferri con il colore grigio, quindi proseguire alternando i colori ogni 10 ferri, ripetendo sempre la sequenza panna, grigio, cammello. A cm 130 dal bordino (pari a 194 ferri), per formare il lato d’abbottonatura del davanti sinistro, avviare a nuovo, sulla destra del lavoro, 50 maglie; su queste due nuove maglie lavorare a punto coste 2/2 per due ferri, pari a cm 1,5, mantenendo sulle restanti maglie l’impostazione precedente. Al termine del bordino, proseguire su tutte le maglie a maglia rasata diritto eseguendo ai lati 3 maglie a maglia legaccio e alternando sempre i colori nella sequenza indicata in precedenza. A cm. 33 dal bordino del davanti sinistro (pari a 50 ferri), per chiudere il fianco sinistro mettete in sospeso le prime e le ultime 29 maglie. Continuare sulle 42 maglie centrali rimaste e, per la manica sinistra, lavorare ancora per cm. 20 (pari a 30 ferri). Per il bordino finale proseguire a maglia legaccio per 4 ferri, pari a cm. 2,5, quindi intrecciare le maglie.

Tasca:
con il colore grigio avviare 20 maglie e lavorare 17 maglie a maglia rasata diritto e 3 maglie a maglia legaccio. Alternate 10 ferri con il colore grigio, 10 ferri con il colore cammello e 10 ferri con il colore panna (cm. 20 di altezza totale). Intrecciare le maglie.

Confezione e rifiniture:
unite fra loro a punto maglia le maglie in attesa del fianco sinistro. cucite il sotto-manica. Fissate la tasca sul davanti sinistro, subito sopra il bordo del fondo e a cm 6 dal margine d’avvio del davanti.

Ago 15, 2013 - animali, tricot    No Comments

GOLF PER GALLINE MA NON E’ UN GIOCO E LA PALLINA NON E’ UN UOVO

Golf per galline traumatizzate

Scritto da

Chick sweather

Chick sweather

Di cause perse non ce n’è mai abbastanza…

C’è chi fa maglioni al cane, chi al gatto e chi fa scialletti per i cavalli… e chi crea dei morbidi maglioni per polli spennati e infreddoliti!

Gli inglesi di Little Hen Rescue recuperano galline da allevamenti intensivi in gabbia o a terra e trovano loro una nuova casa presso pollicoltori in grado di allevarle all’aria aperta, quando non tengono loro le galline se sono troppo malandate.

Gallina traumaatizzata

Gallina traumatizzata

Le galline, appena tirate fuori dagli allevamenti intensivi, sono spennate a causa dello stress causato dalle cattive condizioni di vita.

Quindi, siccome gli inglesi sono sia il popolo che ha dato i natali ai Monty Python sia un popolo il cui pragmatismo non si è mai fermato davanti all’assurdo, hanno fatto un appello chiedendo a chi si dedica alla maglia e all’uncinetto di fare dei maglioni per le galline in attesa che ricrescano loro le piume e le penne.

Con tanto di pattern: http://littlehenrescue.co.uk/jumpers.aspx

Chick

Chick sweater

E se vi dedicate al cucito, sulla stessa pagina c’è anche lo schema di un piccolo poncho che potete cucire con estrema rapidità.

Insomma, non lamentatevi più che non sapete che fare di tutti gli avanzi di lana, di quel gomitolo color vomito di gatto che avete comprato quando eravate ubriache, di quella Fun Fur che vi hanno regalato… dedicatevi all’ultimo grido della charity!

Veruska

 

 

Pagine:«1234567...17»