Browsing "fai da te"

POTEVO MANCARE ALL’APPELLO?

RICICLORICICLOrossa 3.jpgrossa 4.jpgcollana rossa 5.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

SE SI ACCENNA AL RICICLO IO CORRO!

http://lelineecurve.blogspot.com/2011/11/la-settimana-per-la-riduzione-dei.html

1) PRIMA DELLA CURA

2) TAGLIO TAGLIO…

3) MODELLO A CALDO, SENZA SCOTTARMI!

4) IN MODO SUPER TECNOLOGICO PRATICO I FORI

5) UNA GUGLIATA DI LANA, 3 BOTTONI, INFILO…FINITA!

FACILE DA FARE, CORAGGIOSA DA PORTARE

SONO SU DONNA TRENDY !!!

http://hobby.donnatrendy.com/riciclo-creativo-plastica-collane-da-bottiglie/2302/

 

 

Riciclo creativo plastica: collane da bottiglie


Pubblicato il 4/10/2011 in: Bijoux,Riciclare,Riciclare plastica

 
collane create con bottiglie di plastica
 
 
 

Un buon metodo per realizzare oggetti fai da te è il riciclo creativo che ci consente di sfruttare gli oggetti e il materiale che troviamo in casa senza dover andare per negozi.

Avrete forse già sentito parlare di creative che usano la plastica, per realizzare bellissime opere ma, in particolare, è interessantissimo vedere come con la plastica delle bottiglie si possano creare dei bellissimi bijoux.

Prendiamo in questa occasione come esempio le collane realizzate con la plastica delle bottiglie.

Usando la plastica avremo a disposizione una quantità incredibile di materiale, con colori interessanti e tante possibilità di assemblaggio.

Un esempio di riciclo creativo molto interessante e originale è rappresentato dai lavori di Laura Tani in arte Strampalaura che nel suo blog mostra tantissime creazioni degne di nota.

Le collane di Strampalaura sono “creature” uniche che hanno una propria vita, e questo si sente. Sono tutte o quasi realizzate con tecnica mista e sono dei piccoli capolavori da portare al collo.

Noi piccole pasticcione possiamo ispirarci a creative di questo calibro e cercare di trovare il nostro modo di reinterpretare un’idea originale.

Provate allora a tagluzzare una bottiglia e con un pò d’ingegno a realizzare una collana fatta di scaglie di luci trasparenti, oppure create un ciondolo imitando un fiore.

Con un pò di impegno e buona volontà riuscirete a realizzare un piccolo gioiello da legare al collo e da sfoggiare nei giorni di sole o per rallegrare le giornate più uggiose.

Fonti : Fotoblog di Strampalaura

 

 
collane create con bottiglie di plasticacollane create con bottiglie di plasticacollane create con bottiglie di plasticacollane create con bottiglie di plasticacollane create con bottiglie di plastica

 

 

Set 15, 2011 - fai da te, TUTORIAL    1 Comment

dalla rivista SEMPRE ALLA MODA (aprile 2008) COLLANA/CINTURA FAI DA TE

4.jpg2.jpg1.JPG3.jpg

 

 

 

 

 

 

 

UNA CINTURA O UNA COLLANA DEL MATERIALE CHE PREFERITE E DELLA LUNGHEZZA CHE VOLETE.

IDEALE LA PELLE, IL JEANS O UNA TOVAGLIA PLASTIFICATA!

**********************************************

OCCORRENTE

IL TESSUTO SCELTO

FETTUCCIA DI COTONE E AGO

FORBICI

COLLA

CUCITRICE

BIRO

 **********************************************

TAGLIA LE SAGOME A FORMA DI 8 NEL TESSUTO

INCOLLALE A COPPIA

PIEGA A META’

INFILA LE SAGOME UNA DENTRO L’ALTRA

TAGLIA DEI QUADRETTI DI TESSUTO, TAGLIA DELLE FRANGE E ARROTOLA INTORNO A UNA FETTUCCIA DI COTONE CREANDO DELLE NAPPINE FERMANDO CON LA CUCITRICE

FISSA LA FETTUCCIA CON LA NAPPINA AD UNA ESTREMITA’ DELLA CINTURA CON UN NODO

INDOSSA!

 

 

 

 

giacca Strampalaura

 

 

041120105380.jpg

Ciao folli tricottatrici, non vi spiego come ho fatto questa giacca passo a passo, ma vi dirò solo che ha le maniche e lo spallone a maglia rasata ed il corpo a punto zig-zag che si esegue in questo modo:

*|/|||^^|||/|/*| 

da ripetere da *a* fino alla misura desiderata e terminare con un |

Spiegazioni punto

|=punto diritto ( che possono essere del numero che preferite, più numerosi sono più lungo verrà il ricamo)

/= punto gettato

^= 2 punti insieme

Lug 21, 2011 - fai da te    No Comments

DETERSIVO FATTO IN CASA

Si riduce a scaglie un sapone di Marsiglia da 250 grammi usando la grattugia per le carote rapé. Si scaldano 3 litri di acqua; una volta caldi si sciolgono dentro 4 cucchiaini di bicarbonato e si sciolgono lentamente le scaglie del sapone di Marsiglia, aggiungendone poche alla volta, mescolando sempre il tutto.
Alla fine spesso diventa necessario sciogliere le ultime scaglie con le mani, premendole.

Si ottengono così 3 litri di sapone liquido per i panni, da usare in lavatrice, a soli 50 centesimi (circa), da usare alle stesse dosi di quelli in vendita. Si evita di produrre vuoti a perdere, si risparmiano parecchi soldi e si ottiene un detersivo efficace e più biodegradabile.
Un solo difetto: i panni vengono, sì, puliti, ma profumano di meno. Per molti potrebbe essere anche un vantaggio (spesso le sostanze odoranti messe nei detersivi non sono sopportabili…); si può risolvere il problema aggiungendo delle essenze a nostro piacimento nel detersivo.

Pagine:«1234567