Browsing "fai da te"

Come organizzare una festa creativa e originale per stimolare la fantasia dei più piccoli

1

La scenografia per un party divertente

Senza perderti nella confusione e in problemi inutili, scegli un’area da dedicare alla festa: copri il tavolo con i fogli delle riviste e dei giornali e fissa una dozzina di palloncini colorati intorno.

Attività
Organizza due o tre attività per stimolare la fantasia e la creatività dei bambini. Inizia con qualcosa di semplice per introdurre l’idea. E poi, proponine altre più complesse, magari che li tengano occupati per molto tempo. Se non sono stanchi e hanno ancora voglia di giocare, organizza un’altra attività.

Grande idea
Metti una bacinella d’acqua vicino il tavolo, così i bambini possono lavarsi le mani.
Non dimenticare gli asciugamani!

Accessori per i capelli
Di cosa hai bisogno?
•    Nastri colorati.
•    Glitter con la colla.
•    Colla.
•    Forbici.
•    Mollette.

Come procedere
•    Decidi come decorare le mollette e disponi il materiale necessario a portata di mano.
•    Incolla i nastri sulle mollette.
•    Decora le mollette con i glitter e lascale asciugare.

Girandole
Di cosa hai bisogno?
•    Carta spessa.
•    Righello.
•    Matita e gomma.
•    Forbici.
•    Spilli.
•    Colla.
•    Spinetta di legno.
•    Zirconia.

Come procedere
•    Taglia la carta a forma di un quadrato.
•    Metti la carta su una superficie piana e disegna una linea con la matita che vada da una parte all’altra dei due angoli opposti.
•    Ripeti l’operazione anche con gli altri due angoli.
•    Taglia lungo le linee di ogni angolo fino a circa due centimetri dal centro.
•    Piega i quattro angoli verso il centro e fissa le estremità con l’aiuto degli spilli e spinette di legno.
•    Nascondi il perno, mettendo la zirconia su di esso.

Consiglio
Aggiungi effetti divertenti, colorando il foglio da utilizzare o tagliandolo in parti come i petali di un fiore.

COLLA FAI DA TE

2

Colla di farina:

La farina è un elemento che in casa non manca mai, quindi vi sarà possibile realizzare la colla anche all’ultimo minuto, come? Semplicissimo. Vi basterà prendere un litro e mezzo di acqua, metteterla in un pentolino e portarla ad ebollizione, nel frattempo, fate sciogliere un po’ di farina con un pochino di acqua fredda e fate stemperare, ovvero fatela arrivare a temperatura ambiente, a questo punto, non appena l’acqua nel pentolino sarà arrivata ad ebollizione, iniziate a versare il composto che avete preparato precedentemente e avete lasciato stemperare, facendo attenzione a girare senza mai fermarvi, altrimenti vi si creeranno dei grumi ( utilizzate una frusta per girare il tutto ). La colla sarà pronta non appena il liquido all’interno del pentolino si sarà addensato ma rimarrà comunque abbastanza fluido. A questo punto fate freddare e utilizzatela immediatamente, se la volete conservare, potete farlo in un barattolo di vetro ben chiuso, ma fate attenzione che la sua conservazione va da uno a due giorni, se la volete conservare per più tempo, utilizzare un po’ di sale o della trementina all’interno della colla stessa.

Colla di Riso:

Un altro elemento utile per la creazione della colla, è proprio il riso. Il procedimento è abbastanza semplice: prendete un pentolino, mettete al suo interno un paio di cucchiai di farina di riso e aggiungete dell’acqua a poco a poco, la quantità dell’acqua deve essere tre volte quella della farina, e ricordatevi sempre di girare il composto con una frusta senza mai fermarvi, quando iniziate ad aggiungere l’acqua, questo affinché non vi si formino i grumi.

A questo punto portate il tutto ad ebollizione, mescolando continuatamente per almeno 10 minuti fino a quando non si otterrà un composto bello denso.

La colla di farina di riso si conserva un pochino più a lungo rispetto a quella ricavata con la farina, quindi dai 2 ai 3 giorni, l’importante è conservarla all’interno di un barattolo ermetico dentro al frigorifero, e c’è chi aggiunge al composto un goccino di antibatterico ( quale può essere il colluttorio ), per prevenire che la colla vada a male in tempi molto brevi.

Colla di Amido:

Se per i vostri lavori vi serve una colla più duratura, nonché naturale, potete utilizzare l’amido. In questo caso prendete 10 grammi di amido, che può esser quello di mais, patata o frumento, scioglietelo in 100 ml di acqua distillata calda, aggiungeteci subito dopo 10 g di glicerina vegetale, mescolate e lasciate raffreddare. Non appena il composto si sarà ben raffreddato, provvedete ad aggiungere altri 10 gr di glicerina, precedentemente mescolata con 5 gocce di olio essenziale di garofano ed il gioco è fatto, conservate il tutto in un barattolo ermetico.

Colla di Latte:

Se invece vi capita di avere in casa del latte scaduto, non lo buttate, è possibile riutilizzarlo per creare una fantastica colla naturale. Prendete un pentolino con 250 ml di latte, fate arrivare ad una temperatura moderata, poco prima dell’ebollizione, quindi aggiungete un cucchiaio di aceto e mescolate per 5-10 minuti, colate il tutto e la parte che rimarrà nel pentolino, rimettetela sul fuoco, quindi aggiungete mezzo bicchiere di acqua e un cucchiaio di bicarbonato di sodio, mescolate, fate bollire, colate e la parte liquida che vi rimarrà, sarà la vostra colla.

Colla di Albume d’Uovo:

Anche l’uovo, o meglio, l’albume dell’uovo, ovvero la parte bianca, se sbattuta e spalmata sulla superficie da incollare, fungerà da colla ed è ottima per tutti i lavori di bricolage.

Colla d’Aglio:

Per ultimo, anche l’aglio si è rivelato un ingrediente buono per realizzare la colla. E’ davvero semplicissimo, se avete un pezzo di carta che va incollato immediatamente, tagliate un pezzo di aglio a metà, sfregate con questo i due lembi del foglio, attaccateli l’uno all’altro facendo una notevole pressione e vedrete che non appena avrà fatto presa, il foglio non si staccherà tanto facilmente.

punto campione

campione

Ciao a tutte le persone interessate a creare cose un poco fuori dal solito, ho fatto un campione di un punto che potrebbe andare bene come sciarpa, bordo, o altre vostre idee.

Il campione è formato da 46 maglie ma 8 maglie sono la parte destra come base liscia, perciò non contatela, vi spiego su 38 maglie.

Il punto è punto legaccio, cioè tutti punti dritti sia sul ferro pari che dispari.

Ho fatto 2 ferri a punto legaccio,

poi 2 punti, chiudo 10 maglie, 2 punti, chiudo 10 maglie, 2 punti, chiudo 10 maglie, 2 punti.

2 punti, monto su 10 maglie, 2 punti, monto 10 maglie, 2 punti, monto 10 maglie, 2 punti.

E continuo così…

 

 

 

 

 

Pagine:«1234567»